Giovani Democratici Velletri

         

Cittadini del Mondo!

Pubblicato in Eventi

Affrontiamo i temi dell'immigrazione e dell'integrazione, con riferimento alle vicende del Mediterraneo, nonché al ruolo e alle responsabilità dell'Europa in merito, alle proposte del Partito democratico e alla necessità eventuale di intervenire modificando l'ordinamento italiano. Ne parliamo martedì 8 luglio alla Festa de l'Unità di Velletri (Palazzo dello Sport "Bandinelli", via Ariana 8) con: On. Khalid Chaouki, deputato Pd e Mario Benalcazar che porterà la sua testimonianza da rifugiato politico in Italia. Oltre ai Gd Velletri, partecipano: Fausto Servadio, sindaco di Velletri, Alessandra Modio, assessore alle Politiche sociali di Velletri e Gianfranco Cestrilli, segretario Pd Velletri.

L'ora dei diritti

Pubblicato in Eventi

Da anni fanalino di coda in Europa, l'Italia sta finalmente muovendo i primi passi in materia di diritti civili, istituendo norme volte a tutelare e regolamentare tutte le libertà individuali. Sulla stessa lunghezza d'onda, il 19 giugno scorso, il Consiglio comunale di Velletri ha approvato il Registro delle unioni civili. Da qui la necessità di presentare, discutere e condividere le recenti conquiste in ambito civile all'interno del nostro territorio.
Vi aspettiamo domenica 6 luglio alle ore 18,30 alla Festa de l'Unità 2014 di Velletri (Palazzo dello Sport "Bandinelli", via Ariana 8, Velletri).

Dopo un anno di attesa, finalmente l'amministrazione comunale ha ampliato l'orario di apertura della Biblioteca comunale "A. Tersenghi", permettendo così ai tanti studenti che la affollano ogni giorno di poterne usufruire in maniere più efficace.

I nuovi orari, infatti, prevedono l'apertura della Biblioteca anche tutti i pomeriggi dal lunedì al giovedì e il sabato mattina. Il tutto, inizialmente, fino al 12 luglio (quando tornerà in vigore l'orario ridotto per il periodo estivo), salvo poi tornare a pieno regime dal 15 settembre prossimo.

Una bella notizia che evidenzia lo sforzo dell'amministrazione nel voler dare una risposta concreta ai bisogni della comunità studentesca veliterna.

L'averlo appreso unicamente dai giornali, tuttavia, per noi che ne abbiamo fatto una questione prioritaria (tanto da sopperire alla chiusura pomeridiana della Biblioteca comunale con l'apertura della nostra Biblioteca Alternativa) lascia quantomeno amareggiati, anche in considerazione del fatto che l'assessore alla Cultura milita nel nostro stesso partito. Una mancanza di comunicazione, forse giustificata dalle tante attività in essere, che però sta rischiando di diventare la regola. Una regola, francamente, inaccettabile.

Auspichiamo, pertanto e ancora una volta, una maggiore condivisione dell'attività amministrativa con il Partito tutto, visto e considerato che essa non è altro che il risultato di uno sforzo comune, che oggi ci permette di governare questa Città.

Ci saremo convintamente anche noi, domani, a Latina con "Libera", per la XIX edizione della "Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie". Lo faremo con discrezione, come siamo soliti fare, insieme alla delegazione del Comune di Velletri e al responsabile legalità dei Giovani democratici della Provincia di Roma, ma anche a tanti altri ragazzi di Velletri e del territorio, per ribadire con forza che "la mafia è una montagna di merda".

Per il programma e tutte le informazioni utili: http://www.libera.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/9170

 

 

A Velletri, il registro delle unioni civili diventerà presto realtà.
La maggioranza di centrosinistra, con il voto favorevole anche del M5S, infatti, ha approvato una mozione che impegna l'amministrazione comunale ad istituirlo, entro 120 giorni.
Per noi che ne abbiamo fatto una battaglia politica, che lo abbiamo fortemente voluto nel programma elettorale, questo è motivo di grande soddisfazione. Siamo sicuri che, con il contributo di tutti, si arriverà ad approvare un regolamento serio, che consenta l'ampliamento di diritti a chi oggi non li ha, senza togliere nulla a nessuno. Una battaglia di civiltà, nella speranza che possa fungere da stimolo anche al legislatore nazionale.
Oggi, più che mai, siamo orgogliosi di contribuire a quel cambiamento che il sindaco Servadio e l'intera coalizione di centosinistra hanno promesso quasi sei anni fa ai veliterni, ridando la giusta dignità alla nostra città. 
Perché, per noi, Velletri non sarà mai solo lampioni e sampietrini!

Siamo tutti studenti!

Pubblicato in Scuola università

Anche quest'anno gli studenti sono scesi in piazza, a rivendicare un sensibile cambio di rotta nella gestione delle politiche che riguardano la scuola e l'istruzione in generale. E lo hanno fatto anche a Velletri, con un lungo e partecipato corteo in cui hanno denunciato le condizioni penose in cui versano gli istituti superiori, ma anche e soprattutto il colpo di spugna del governo Letta, che con un emendamento alla legge di stabilità ha, di fatto, riproposto le disposizioni contenute nell'ex legge Aprea, già osteggiata con forza lo scorso anno. In particolare, il dito è puntato contro la possibilità di ingresso dei privati negli organi decisonali della scuola, che manterrebbero solo funzioni meramente consultive, a discapito della loro indipendenza.

Una protesta che condividiamo e che ha tutta la nostra solidarietà, una solidarietà "silenziosa" però, ovvero finalizzata ad attivare ogni canale possibile per scongiurare l'approvazione definitiva di un simile emendamento e a sensibilizzare le istituzioni preposte ad intervenire, realmente, in materia di edilizia scolastica. Lo facciamo senza piantare bandierine o appendere il cappello su quella che è stata una manifestazione organizzata con fatica da tutti gli studenti, in maniera trasversale e indipendente e che, pertanto, merita rispetto.
Al contrario, il tentativo di strumentalizzarla portato avanti nelle ultime ore sia da un attempato ex-consigliere comunale di destra ("trombato" alle ultime elezioni amministrative e successivamente messo alla porta dal suo partito), sia dal blocco studentesco sulle pagine facebook, può sembrare un modo furbo di fare politica, ma in realtà non è altro che un'offesa a tutti gli studenti di Velletri.

L'idea è quella di un confronto tra i più giovani per discutere dei programmi con cui Civati, Cuperlo e Renzi si sono candidati alla segreteria del Pd.
Ecco allora che giovedì 5 dicembre, dalle ore 18, presso la nostra sezione (via Guido Nati 38, Velletri), abbiamo organizzato un incontro aperto agli iscritti ai Giovani democratici e a quegli elettori under 30 che l'8 dicembre voteranno alle primarie del Partito democratico. (Per conoscere chi, dove e quando si vota clicca qui: http://www.gdvelletri.it/congresso-pd-2013/item/70-chi-dove-e-quando-si-vota.html)

Vi aspettiamo!

Abbiamo vinto!

Pubblicato in Elezioni 2013

Cinque anni di grande amministrazione conditi da passione ed entusiasmo costanti, nonostante tutto, senza candidature dell'ultimo minuto che con la politica non hanno niente a che fare. Ci abbiamo creduto e abbiamo vinto al primo turno. È semplicemente bellissimo.

Eccoci, belli come non mai, con il nostro sindaco Fausto Servadio!

In merito all’aggressione avvenuta ieri ai danni del cantante e del fonico della nota band “99 Posse”, esprimiamo ferma condanna e tutto il nostro sdegno per l’ennesimo fatto di cronaca che infanga il nome della nostra Città. Nella giornata odierna Velletri ha conquistato la ribalta delle cronache nazionali per quello che è stato un vero e proprio agguato riservato ad un artista in una città da sempre ospitale con tutti. Un atto da vigliacchi, grave ed inammissibile, sul quale chiediamo venga fatta piena luce così da individuarne i responsabili. Lo si deve alla Città di Velletri tutta ed anche ai proprietari del “Passo Carrabile”, il locale in cui si doveva tenere il concerto, che nonostante il difficile momento economico che stiamo vivendo, erano riusciti ad organizzare un evento di quella portata, attirando spettatori anche da fuori Velletri. A loro va tutta la nostra vicinanza e solidarietà. Auspichiamo, infine, una presa di posizione forte e chiara da parte di tutte le forze politiche operanti nella nostra Città, ma anche da parte di tutte le associazioni e della società civile in generale, affinché un episodio del genere, in pieno stile fascista, non venga spalleggiato e sottaciuto da nessuno, perché i valori della democrazia e dell’antifascismo insieme alla piena libertà di espressione vanno difesi ad ogni costo.

Partito democratico Velletri

Giovani democratici Velletri

Giovani di Sinistra per Velletri

Giovani Democratici Velletri - Via Guido Nati, 38 00049 Velletri RM - Tel. 069637433